giovedì 28 settembre 2017

Sidecar Apogeo

Un moto un’idea e tanto voglia di creare qualcosa di unico cosi nasce Sidecar Apogeo, un sidecar da viaggio bello da vedere e comodo da guidare.
L’idea nasce in questi primi giorni d’autunno,  guadi una Honda Africa Twin 750 e subito gli ingranaggi cominciano a girare cosa possiamo tirar fuori dalla regina delle moto, un sidecar si ma non un comunissimo sidecar uno con ruote uguali, forcella erlaes, che sia dotato di tutti i confort per affrontare i lunghi viaggi che si spinga fino nella fossa degli elefanti e faccia restare tutti a bocca aperta.
Ok partiamo

Se siete curiosi seguiteci e potrete seguire tutte le fasi della trasformazione   



mercoledì 26 aprile 2017

Siamo partiti con un nuovo progetto su base Moto Guzzi per realizzare un trike

mercoledì 8 febbraio 2017

I danni provocati dall'uso della benzina verde sui motori storici.








Salve a tutti sono Pippo di SidecarNapoli,

Oggi vi parlerò della benzina verde o senza piombo e degli effetti sui motori datati ( per non dire vecchi), però prima di spiegarvi gli effetti vi voglio spiegare le piccole differenze tra benzina verde e benzina rossa ( la vecchia SUPER).

Come tutti voi ben sapete e come si intuisce dalla parola la benzina che attualmente utilizziamo non ha più il piombo tra i vari componenti che la compongono ma viene usato un altro componente per mantenere lo stesso numero di ottani della vecchia benzina. Ma la cosa che forse non tutti sanno e che fin dal lontano 1970 la percentuale di piombo era ridotto, fatta questa piccola precisazione. Vi spiego a cosa serviva il piombo nella benzina, contribuiva alla lubrificazione delle sedi delle valvole (organi che lavorano non lubrificati dall’olio motore), un’altra differenza la troviamo nel numero di ottani fattore che influisce sulla combustione, maggiore è il numero di ottani migliore sarà la combustione. Il numero di ottani indica il potere ANTIDETONANTE della benzina, ossia la tendenza a non auto accendersi alle elevate temperature.

Fatta queste precisazioni passiamo ad esaminare i danni che comporta l’utilizzo della benzina verde:

La mancanza di piombo aumenta quindi l'usura di valvole e sedi quindi occorre controllare più frequentemente i valori di gioco a freddo delle punterie

L'usura del materiale porta infatti le valvole a rientrare nella propria sede, così il gioco delle punterie diminuisce fino ad annullarsi

Senza gioco, la valvola non chiude più, e quindi si "brucia".

In questo caso bisogna rifare la testata sostituendo valvole, sedi e guide e rettifica manuale dell'accoppiamento valvola/sede

Il basso numero di ottani può innescare fenomeni di "detonazione", ossia di accensione spontanea della miscela aria/benzina prima dello scoccare della scintilla sulla candela, ciò nel tempo può causare danni al pistone ed alle bronzine.



Rimedi da adottare per non avere danni:

Fare una corretta manutenzione, facendo controlla periodicamente il gioco valvole e la carburazione.

Utilizzare degli additivi ( facilmente reperibili) che miscelati con la benzina aiutano a lubrificare le parti e aumentano il numero di ottani. Questi prodotti non utilizzano altri componenti che sostituiscono efficacemente il Piombo.



Ciao e alla prossima dal vostro Pippo

mercoledì 4 gennaio 2017

Rimessaggio sidecar

Salve a tutti dopo un breve periodo di sosta sono qui con voi per darvi qualche consiglio su come affrontare il lungo letargo invernale con i vostri sidecar. Le accortezze che è necessario mettere in pratica al più presto, per non trovarsi impreparati con l’arrivo dei primi raggi di sole sono poche e vi permetteranno di godervi il vostro amato sidecar senza dover sborsare quattrini dopo il lungo periodo di letargo. Le accortezze che è necessario mettere in atto al più presto sono le seguenti: alimentazione, tubazioni in gomma, carrozzeria e sospensioni.

Alimentazione. Fare un pieno di carburante, aggiungere un additivo, lasciare il motore girare fino a che non sarà in temperatura. In questo modo l’additivo si sarà diffuso in tutto l’impianto di alimentazione.

Pneumatici. Cospargere l’interno e l’esterno della gomma con un prodotto che eviti a questa stessa di seccarsi. Per evitare zone piatte della gomma, sollevare il sidecar su martinetti.

Vernice. Proteggere la vernice con uno strato di cera prima di coprirla con un telo.

Antigelo (solo per quelli con impianto di raffreddamento) . Un antigelo di scarsa qualità può comportare scarsi risultati e il rischio di congelamento (rottura) di parti importanti come basamento, teste, radiatori. Controllare l’antigelo e la sua effettiva qualità.

Batteria. Collegare la stessa ad un mantenitore con carica lenta e automatico, se non dovesse essere 
possibile accendere il sidecar perlomeno una o due volte al mese e aspettare che arrivi a temperatura.

Movimento: anche in garage spostare il sidecar se non si è messo sui martinetti

Cose da evitare:


Pressione sbagliata. Se gli pneumatici si sgonfiano e restano sgonfiati a lungo, possono prodursi danni alla spalla della gomma. Se il sidecar non è sollevato, assicurarsi che la pressione di gonfiaggio sia quella corretta.


Telone. Non coprire il sidecar con tela catramata. Questa è una trappola per l’umidità, che ha un effetto abrasivo sulla vernice e sulle parti in ferro.

Serbatoio carburante. Mai lasciare il serbatoio con poca benzina l’aria all’interno favorisce la ruggine.

Per ora è tutto ci leggiamo alla prossima se avete argomenti da proporre non esitate a contattarci un saluto Pippo di SidecarNapoli

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...